Il grillo parlante

spazio di discussione dell'Istituto Comprensivo di Pozzomaggiore
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Sondaggio

Andare in basso 
AutoreMessaggio
stellare
Viandante!
Viandante!
avatar

Numero di messaggi : 2
Localizzazione : queldisol
Data d'iscrizione : 29.03.08

MessaggioTitolo: Sondaggio   30.03.08 17:07

Sad durante la "navigazione" mi sono imbattuta in questo sondaggio
studiare

Quante ore studiano gli studenti?
Da un sondaggio proposto da Skuola.net e votato da ben 5000 studenti, capiamo quante ore dedicano allo studio gli studenti italiani…
La pagina è stata scritta da Nowitzki e inserita da Nowitzki.


Quante ore al giorno dedicano studino i nostri studenti? Al suono dell'attesissima campanella dell'ultima ora, gli studenti corrono di corsa a casa, ma per rimettersi di nuovo sui libri, o per iniziare un pomeriggio all'insegna di amici e divertimento?

IL SONDAGGIO - Skuola.net, il sito che ormai è diventato una seconda casa per molti di questi studenti, ha cercato di dare una risposta a tutte queste domande, chiedendo proprio a voi cosa fate dopo la scuola!
Grazie alla massiccia partecipazione, più di 5000, infatti, sono stati i votanti, siamo in grado di proporre una statistica molto affidabile sulle abitudini dei giovani studenti.
Dal sondaggio emerge che circa il 30% degli studenti dedica al massimo un'ora giornaliera allo studio, e la percentuale diventa addirittura di 1 studente su 2, se consideriamo coloro che impiegano per i loro compiti un paio di ore al giorno! Non mancano però anche gli infaticabili dello studio a cui dedicano addirittura più di 5 ore al giorno, che sommate alle 5 di normale lezione, fanno quasi 10 ore al giorno di lavoro!! I restanti 3 studenti su 10 invece, studiano dalle tre alle quattro ore giornaliere.

NON MI VA DI STUDIARE – Dalla nostra ricerca emerge quindi che una buona metà degli studenti dedica davvero poco tempo ai compiti pomeridiani. Molti trovano un ingiustizia dover rinunciare alla loro vita sociale, alle uscite, allo stare con gli amici per studiare le cose che hanno imparato poco prima e che in fondo sentono di aver capito.
E qui secondo noi sta il primo problema: lo studio pomeridiano, non deve mai essere inteso come una mancanza di pietà dei professori o come una voglia sconsiderata di privare lo studente di ogni sua libertà, ma piuttosto lo studio a casa è un passaggio fondamentale per l’assimilazione dei concetti studiati in classe. Molte delle nozioni che riceviamo in aula spesso ci sembrano più facili di quanto realmente non lo siano (spesso è merito di molti bravissimi professori, che sanno spiegare divinamente gli argomenti più difficili). Certo è che con tutte le materie che si affrontano quotidianamente, la mole di nozioni che riceviamo è davvero notevole, per questo è utile, una volta tornati a casa, riprendere i concetti fondamentali che si sono affrontati a lezione e ripassarli...
meditiamo! meditiamo!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.aserchisu.net
Giuse
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 14.03.08

MessaggioTitolo: Re: Sondaggio   30.03.08 18:40

Citazione :
Quante ore studiano gli studenti?
Citazione :
Quante ore al giorno dedicano studino i nostri studenti?
Citazione :
Dalla nostra ricerca emerge quindi che una buona metà degli studenti dedica davvero poco tempo ai compiti pomeridiani.

Il problema non è evidentemente lo stesso ma sono tre problemi diversi. Che possono tuttavia esesre ricondotti tutti ad una sessa domanda:
Come e dove avviene l'apprendimento? Ovvero il meccanismo dell'imparare ... siamo sicuri che gli studenti che dedicano tante ore ai compiti, poi abbiano davvero imparato? o forse hanno solo memorizzato per poter riferire u contenuto in una "interrograzione"?
Così come sappiamo esserci diversi studenti che, pur dedicando poco tempo agli argomenti scolastici a casa, riescono ad avere un profitto migliore dei precedenti.
scratch scratch scratch come si spiega? solo con le potenzialità degli studenti? e non magari con la mancanza di strumenti che permettano una proficua partecipazione alle lezioni scolastiche? quanto apprendimento viene ricercato a scuola o deve avvenire a scuola e quanto invece viene "demandato" allo studente che, a casa, , è solo, senza guida e magari senza voglia?

Io medito.... ma penso che occorrerebbe meditare già dai primi anni di scuola nei quali ci si dovrebbe concentrare (parlo degli insegnanti!) meno sui contenuti e maggiormente sui percorsi, sulle procedure e sulle tecniche da acquisire per poter ... apprendere.
Insegnare ad imparare!!! Stimolare la curiosità di sapere e di scoprire .... trasferire la passione per l'argomento... e tante altre cosettine che spesso passano insecondo piano e non fanno parte della "valutazione". Quanti insegnanti danno una valutazione su come l'alunno prende appunti? ... su come l'alunno organizza le conoscenze in una mappa concettuale? sulla tecnica utilizzata per apprendere o per sintetizzare l'argomento? .... confused
Se il voto viene dato solo sulla quantità di informazioni che l'alunno riesce a replicare è chiaro che tutto lo sforzo verrà dedicato a questo.
E non avremo lo studio, ma solo la memorizzazione pro interrogazione.
Spero basti come provocazione ...

_________________
"Ridere dei piccoli dolori è sollievo dei deboli. Ridere sull'abisso è proprio degli eroi"
(Achille, di Stefano Benni)

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sperdia
Viandante!
Viandante!
avatar

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 30.03.08

MessaggioTitolo: A proposti di compiti a casa...   31.03.08 22:36

Provocazione:
Insegnamento trasmissivo= compiti a casa Sleep

Suggerisco, come spunto di riflessione, un bell'articolo pubblicato sull'ultimo (o penultimo?) numero della rivista Amministrare la scuola.
Idea Capo, se siete abbonati fai due fotocopie e falle girare...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Giuse
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 14.03.08

MessaggioTitolo: Re: Sondaggio   31.03.08 22:59

complimenti ... vedrò di reperirlo.
...e di farlo circolare. tenchiù!! occhiolino

_________________
"Ridere dei piccoli dolori è sollievo dei deboli. Ridere sull'abisso è proprio degli eroi"
(Achille, di Stefano Benni)

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
senzacera
Escursionista!
Escursionista!
avatar

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 26.03.08

MessaggioTitolo: sondaggio   17.04.08 16:48

studiare Un bel corso di aggiornamento sulle mappe concettuali gioverebbe alquanto e servirebbe a rinfrescare la memoria Sleep visto e considerato che dai sondaggi emerge che oltre il 47%degli insegnanti ha superato la mezza età time
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
David
Viandante!
Viandante!
avatar

Numero di messaggi : 4
Data d'iscrizione : 16.03.08

MessaggioTitolo: Re: Sondaggio   17.04.08 21:18

Come al solito le quantificazioni mi convincono poco. Sono molto utili nell'economia delle attività finanziarie e nei sistemi per vincere a lotto, ma nella scuola, a parer mio, servono a poco. È da quando ero studente che sento la canzone del poco tempo dedicato allo studio, e già da allora sono convinto che, se il tempo dedicato allo studio è poco, significa che lo studio è poco attraente. Meglio dedicarsi ad altro, che tra parentesi è anche il modo per imparare abilità ed ad appassionarsi ad interessi extrascolastici utili e formativi anch'essi, e non poco. Alla fine, se la valutazione dell'apprendimento è positiva, a che giova misurare lo sforzo necessario cronometro alla mano? Diverso sarebbe in caso di estiti negativi.
Un'altra cosa che mi convince poco sono i dati stimati in maniera campionaria e poi generalizzati. Un sondaggio, fatto a campione con metodi non meglio precisati, senza garanzia di rappresentatività eccetera descrive uno scenario, ergo lo scenario diventa la realtà, ed ecco tutti a correre ai ripari. Ma come? Margini d'errore ed intervalli di confidenza non esistono più nella statistiche inferenziali? E possibili distorsioni soggettive nel rispondere alle domande? Io credo che sia anche per questo che ricerche fatte anche a breve distanza forniscono esiti diametralmente opposti l'una all'altra. Un'altra cosa discutibile è l'interpretazione conseguente e generalizzante: una ricerca fatta a campione dice che i professori di italiano lavorano male (è un esempio, niente contro questa utilissima categoria di colleghi, anzi, esattamente il contrario), ecco...dagli all'untore! Di colpo tutti i docenti di Italiano sono dei pasticcioni. Mi pare che si vada avanti così, senza un quadro più articolato e realistico.
Cambiamo pure strumenti didattici ma facciamolo per scelta se sentiamo che vada fatto, inoltre valutiamo la nostra testa prima di fasciarcela dopo che un sondaggio ci ha informati che tutte le teste dei docenti sono ferite.
Valutiamo la nostra situazione specifica, insomma, senza farci condizionare troppo dall'essere e vivere mediamente in Italia.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Sondaggio   

Torna in alto Andare in basso
 
Sondaggio
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» sondaggio divertente
» Sondaggio , il vostro film preferito di Stanley Kubrick
» buonasera a tutti
» vi sondaggio per capire....pasta di zucchero!!!
» VOTATE IL MIGLIOR CONDUTTORE DI TELEVENDITE!!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il grillo parlante :: Le scuole dell'Istituto :: Scuola Secondaria-
Vai verso: