Il grillo parlante

spazio di discussione dell'Istituto Comprensivo di Pozzomaggiore
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Viaggio d'istruzione o distruzione?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Il Quinto Uomo!
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 100
Localizzazione : Pozzomaggiore e dintorni
Data d'iscrizione : 02.12.07

MessaggioTitolo: Viaggio d'istruzione o distruzione?   15.03.08 16:38

La gita d’istruzione? Macché. La gita-distruzione. Passato il segnale che un viaggio fa ormai parte dell’offerta formativa di qualsiasi scuola (persino di molte primarie), i compagni di classe non fanno nulla per meritarselo. Anzi.
Un quadro disegnato dai prof per non assumersi l’onere (con pochi onori e ancor meno straordinari in busta paga) di accompagnare i ragazzi? Valutate voi. Basta guardare le cronache filmate che gli stessi studenti hanno messo online.
Festini con la musica a tutto volume, scherzi e goliardate, nottate in bianco nel migliore dei casi. Se va peggio, stanze d’albergo sfasciate, fiumi di alcol, spinelli, striptease in corridoio. In viaggio vale il “liberi tutti” e le regole che faticosamente reggono in classe, svaniscono appena saliti sul pullman. Un incubo per qualsiasi insegnante di buona volontà. Uno spasso per i protagonisti che “postano” le loro imprese su Youtube, Metello, Scuolazoo [...].

da blog.panorama.it

Ecco un altro componente amato-odiato dell'insegnamento. Accompagnare gli alunni nel viaggio di istruzione significa assumersi la responsabilità civile del gruppo senza nessuna indennità, ed esporsi spesso anche al rischio di bruttissime figure, di finire su youtube e da là sulla stampa.
Ma anche condividere un'esperienza con i ragazzi.
Gli accompagnatori che ancora si offrono si basano certo maggiormente su questo aspetto.
Ma esso è acora sufficiente per motivareci ad intraprendere queste iniziative?

_________________
«Tutte le scienze esatte sono dominate dall'approssimazione.» (Bertrand Russell)

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://icpozzomaggiore.altervista.org
Giuse
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 14.03.08

MessaggioTitolo: Re: Viaggio d'istruzione o distruzione?   15.03.08 23:49


Non sono d'accordo con blog-panorama.
I viaggi distruzione esistono nella misura in cui la responsabilità di gestirsi lontano dal controllo della famiglia, viene affidata esclusivamente ai ragazzi. Allora si crea il "liberi tutti" e il "tutto s'accetta".
Il valore delle regole, la responsabilità individuale, il rispetto verso cose e persone, compresi compagni e insegnanti, sono concetti e valori che tutti i giorni vengono inseganti a scuola e il viaggio di istruzione è il momento per compiere la verifica più importante.
Se abbiamo lavorato bene con i ragazzi e abbiamo preparato il terreno non dobbiamo aver paura. Loro ci ripagheranno.
Se al contrario la gita, priva di significati non solo scolastici, viene proposta come vacanza, intesa come interruzione del dialogo formativo... beh! non solo su youtube, ma rischiamo anche guai più pesanti.
Quindi, visto che non è un investimento economicamente vantaggioso, almeno lo deve essere socialmente.
Chi di noi non si ricorda della "gita" come uno dei momenti più belli della scuola? ... e di quei professori che in gita erano ...diversi, più umani...
Alla fine ci si conosce tutti di più e meglio. Si torna "cresciuti". TUTTI!
Non è forse questo uno dei principali obiettivi?
Perchè rinunciarvi?

_________________
"Ridere dei piccoli dolori è sollievo dei deboli. Ridere sull'abisso è proprio degli eroi"
(Achille, di Stefano Benni)

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
Viaggio d'istruzione o distruzione?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il grillo parlante :: La scuola in generale :: Docenti-
Vai verso: